.

La Liquoreria Carlotto tra presente e futuro
La Liquoreria Carlotto conta una produzione annua di circa 25.000 bottiglie, con lavorazione in lotti di produzione non superiori ai 500 litri proprio per garantire al prodotto elevata qualità.
Nei liquori trovano intreccio due “correnti liquoristiche”: quella mitteleuropea e quella italiana. Alla prima appartengono i liquori più antichi, come il Rosolio, l’Amaro’900 e lo Zabaione; alla seconda, i liquori più moderni come il Cordiale, la China di Carlotto, l’Aperitivo BiancoRosso ed il famoso Fior d’Agno (già premiato nel 1921). Nonostante gli anni passati dal suo esordio è ancora il Rosolio il liquore più amato dalla clientela, vanto e pregio della Liquoreria.

I progetti per il futuro portano l’azienda a mantenere e selezionare clienti d’alto livello in grado di apprezzare i sapori e la qualità della tradizione dei Carlotto. Da tempo ormai la cultura enogastronomica internazionale porta sempre più persone alla ricerca di gusti legati alla tradizione di territori antichi, di culture e ricette che si tramandano attraverso molteplici generazioni e per questo continuamente perfezionate da abili artigiani, che come la famiglia Carlotto, dedicano tutta la loro energia a trasmettere alle nuove generazioni un patrimonio insostituibile, che ha fatto conoscere e rendere grande l’Italia nel mondo.